New York Public Library
[ Librerie dal Mondo ]

New York Public Library, il tempio della lettura

La New York Public Library (NYPL) è la terza più grande biblioteca dell’America del Nord. Con i suoi 10 milioni di visitatori annui e 3 milioni di iscritti, inoltre, è anche la più frequentata al mondo e vanta una collezione di oltre 52 milioni di volumi tra libri cartacei, ebook e dvd. Che siate o meno amanti della lettura, non potete perdervi questa piccolo gioiello nel bel mezzo della Grande Mela.


La New York Public Library si trova tra la Fifth avenue e la 42esima strada, a ridosso di Briant Park. La sede centrale, lo Stephen A. Schwarzman Building, è un imponente edificio in stile Beaux Arts impossibile da non notare e ammirare. Al suo interno, pensate, sono custoditi pezzi storici di impagabile valore come la lettera originale con cui Colombo annunciò la scoperta dell’America, la Bibbia di Gutenberg o alcuni manoscritti di Shakespeare e Galileo Galilei che potrete trovare nella meravigliosa Salomon Room. All’ingresso della biblioteca due imponenti statue danno il benvenuto ai visitatori: l’una rappresenta un uomo seduto su una sfinge, a indicare la verità, l’altra, una donna seduta su Pegaso, rappresentazione della bellezza. Ma sono indubbiamente Patience e Fortitude, i due leoni in pietra posti dinanzi all’entrata, i grandi simboli della NYPL. Fu il sindaco Fiorello Laguardia, durante il periodo della Grande Depressione, a rinominarli così per evidenziare le due principali qualità dei newyorkesi di quel tempo. Da allora migliaia di turisti ne sono affascinati.

New York public library entrance Patience and fortitude

La New York Public Library, ad ogni modo, è nota soprattutto perché si tratta del vero e proprio tempio della cultura immerso tra gli iconici grattacieli di New York. Al suo interno gli ambienti da visitare sono innumerevoli e tutti molto interessanti. Personalmente ho adorato perdermi tra le maestose sale, gli scaffali a muro colmi di volumi e l’incantevole profumo di carta sprigionato qua e là. Tra le mie zone preferite ci sono quella del Children’s Center, una sezione dedicata ai bambini in cui potrete trovare il peluche originale di Winnie-the-Pooh, la DeWitt Wallace Periodical Room, dove sono conservati migliaia di periodici provenienti da tutto il mondo, e l’immensa Rose Main Reading Room, la sala di lettura principale in cui a chiunque verrebbe in mente di fermarsi e leggere per ore.

NYPL NYPL NYPL Reading room dEwITT wALLACE periodical Room

Ma ciò che più mi piace della New York Public Library è il modo in cui l’intera struttura e la direzione a suo capo, si prestino a promuovere un’ampissima proposta culturale. È il caso delle numerose mostre che periodicamente si tengono in biblioteca, della cura nei dettagli che si avverte in ogni angolo dell’edificio, dei seminari gratuiti spesso proposti o delle numerose zone a tema dedicate al cinema, alla geografia, alla fotografia o, ancora, alla storia della carta stampata (sala McGraw Rotunda). Muro dopo muro, stanza dopo stanza, questa biblioteca e il suo patrimonio letterario sanno conquistare anche il lettore/turista più esigente.

nypl NYPL

Informazioni generali

La biblioteca è visitabile gratuitamente (e compresa l’audioguida) ai seguenti orari: lunedì 10-18; martedì e mercoledì 10-20; dal giovedì al sabato 10 – 18; domenica 13-17. Al Visitors Center, inoltre, potrete prenotare una visita guidata sempre gratis. La struttura è raggiungibile comodamente in metro (linee 1, A, D e F) ma come vi ho già scritto nel post riguardante il mio itinerario di 48 ore a New York, io preferisco passeggiare sempre un po’ lungo la 5th Ave prima di immergermi nel favoloso mondo dei libri. Se scegliete quest’ultima opzione, inoltre, vi consiglio di non perdervi la Library way, un passaggio lungo la 44esima strada, che riporta su targhe in bronzo le citazioni più celebri di importanti letterati e poeti. Il wi-fi è disponibile gratuitamente in ogni sala e presso la Bill Blass Public Catalog Room potrete addirittura noleggiare una postazione computer o un portatile. Infine, se davvero siete dei folli libromani come me e non ne avrete ancora abbastanza, vi consiglio di andare a fare un giro anche in una delle varie sedi distaccate della NYPL. Io ho scelto la sezione “Science, Industry and Business Library” a Manhattan che vanta una collezione vastissima di libri di ogni genere. In una sola parola: Pazzesca!

New York Public Library

E voi, avete mai visitato la New York Public Library? Avete in programma di farlo? Fatemi sapere cosa ne pensate.

Tags: , ,

Lorena Lombardi

Send a Comment

Your email address will not be published.